Torna all'indice

Primi passi e piano d'azione

Vedi la guida ufficiale del Garante (pdf)

Leggi il regolamento online

Il Regolamento andrà a sostituire il Codice della Privacy attualmente in vigore in Italia, riconoscendo importanti ed ampi diritti ai cittadini ed imponendo alle imprese ed alla Pubblica Amministrazione una forte responsabilizzazione.
Introduce una legislazione in materia di privacy uniforme e valida in tutta Europa affrontando temi innovativi (quali, ad esempio, il diritto all’oblio).

Al riguardo non tutti hanno ancora compreso la portata della nuova disciplina e, dunque, i processi di adeguamento risultano lenti e talvolta percepiti come meri aggravamenti burocratici.

Scopo e finalità del Regolamento

  • assicurare ai cittadini europei un livello coerente ed elevato di protezione dei loro dati personali;
  • assicurare la libera circolazione dei dati personali, consentendo però agli interessati di averne il pieno controllo.

Principi fondatori

I principi che hanno dato origine al REGOLAMENTO (UE) 2016/679 DEL PARLAMENTO EUROPEO relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati sono:

  • liceità, correttezza e trasparenza essere stati esplicitamente autorizzati a trattare il dato, avendo comunicato chiaramente all'interessato l'uso, le modalità e le finalità di tale trattamento
  • limitazione della finalità attenersi alle finalità dichiarate all'interessato
  • pertinenza e minimizzazione dei dati raccogliere e trattare e comunicare solo i dati strettamente necessari
  • esattezza inserire i dati con attenzione e tenerli aggiornati
  • limitazione della conservazione non tenere archiviati dati oltre il tempo necessario
  • qualità, integrità e riservatezza non alterare, perdere o diffondere i dati
  • responsabilizzazione del personale sensibilizzare e formare il personale incaricato

Torna all'indice | Ultimo aggiornamento: 13/06/2018